Conciliazioni Sindacali

Novità per quello che riguarda la corresponsione delle indennità di fine rapporto.
Gli artt. 12 e 18 del nuovo Accordo Economico Collettivo del settore commercio pongono la "conciliazione" quale elemento indispensabile per la corresponsione delle indennità di fine rapporto.
All'art. 12 si cita nella dichiarazione a verbale n. 1 : "Le parti concordano, pertanto, che la corresponsione di quanto sopra indicato avvenga entro 30 giorni dalla cessazione del rapporto di agenzia, presso la Commissione di conciliazione territorialmente competente. All'atto del pagamento verrà redatto un verbale di conciliazione sindacale, ai sensi e per gli effetti del combinato disposto degli articoli 2113, comma 4, c.c., 410 e 411 c.p.c., come modificati dalla legge n. 533/73, dal Decreto legislativo n. 80/98 e dal Decreto legislativo n. 387/98, da depositarsi successivamente presso la direzione provinciale del lavoro competente per territorio". Mentre l'art. 18 prevede: "Ai sensi di quanto previsto dagli artt. 410 e seguenti del codice di procedura civile, come modificati dal Decreto Legislativo 31/3/1998 n. 80 e dal Decreto Legislativo 29/10/98 n. 387, per tutte le controversie individuali singole o plurime relative all'applicazione del presente Accordo Economico Collettivo e accordi comunque riguardanti rapporti di lavoro nelle aziende comprese nella sfera di applicazione del presente Accordo Economico Collettivo, è previsto il tentativo obbligatorio di conciliazione in sede sindacale secondo le norme e le modalità di cui al presente articolo da esperirsi nella Commissione Paritetica Territoriale di conciliazione costituita presso le associazioni degli agenti e rappresentanti di commercio stipulanti il presente accordo territorialmente competenti o, in mancanza, presso le rispettive associazioni imprenditoriali.

La conciliazione è il modo più semplice, rapido ed economico per risolvere le controversie.
Con la Conciliazione, infatti, è possibile risolvere una lite tra due imprese con l'aiuto del conciliatore, una figura super partes che ha il compito di facilitare il dialogo e condurre il contenzioso a una soluzione amichevole, soddisfacente e condivisa. L'ATSC dispone nella qualità di conciliatore il Presidente Dott. Franco Damiani redige e deposita il verbale di conciliazione ai sensi dell'art. 411 CPC presso la Direzionale Provinciale del Lavoro di Teramo.

Utilizzo dei cookie su ATSC

Questo sito utilizza cookie tecnici per rendere più agevole la navigazione. Se vuoi saperne di più o negare il consenso all'installazione di qualsiasi cookie clicca qui. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che acconsenti all'uso dei cookie.